Progetto Noemi » Notizie » Reparto sub-intensiva » Progetto Noemi: reparto terapia intensiva, entro Giugno formazione dei medici pescaresi al Gaslini

Progetto Noemi: reparto terapia intensiva, entro Giugno formazione dei medici pescaresi al Gaslini

28/02/2016

CHIETI - C'è la firma del manager uscente della Asl di Pescara Claudio D'Amario sulla convenzione con l'ospedale Gaslini di Genova per la formazione del personale medico dell'unità di Terapia sub intensiva che nascerà all'interno del reparto di Pediatria del Santo Spirito.
Si partirà entro giugno un primo training di 10 giorni a costo zero per cinque medici, due anestesisti e quattro infermieri pescaresi del reparto istituito con decreto commissariale lo scorso agosto che garantirà assistenza salvavita ai pazienti in età pediatrica con malattie neuro muscolari a carattere  degenerativo.


Il secondo training di formazione per i medici ci sarà entro il prossimo autunno.
"Stiamo lavorando costantemente con il Gaslini e la Asl di Pescara alla realizzazione di questo progetto e non possiamo che essere felici di queto grande passo in avanti", affermaAndrea Sciarretta papà della piccola Noemi di Guardiagrele, affetta dalla Sma 1 e presidente della Onlus Progetto Noemi (www.progettonoemi.com).
Sciarretta è stato promotore con la sua onlus del progetto di nascita del reparto.


"Il Gaslini ha le massime eccellenze in questo settore medico ed è importante che il personale del Santo Spirito possano formarsi lì - aggiunge - Noemi e i bambini come mia figlia avranno il massimo della qualità assistenziale grazie a questa preziosa convenzione".
Intanto ad aprile partiranno i lavori per la realizzazione del reparto.
"Si stanno acquistando i macchinari necessari e tra qualche mese inizieranno i lavori - conclude - Prima dell'apertura tuttavia è necessario che il personale si formi".